Vacanze giovani

Il grattacielo di Taipei illuminato per il Capodanno

L’isola di Taiwan, conosciuta come “Isola Bella”, ha la più grossa estensione di diversità biologica al mondo, con i suoi sei parchi nazionali, le sedici aree protette che ricreano l’ambiente delle foreste e  le undici aree paesaggistiche nazionali. Anche se a Taiwan si contrappongono i silenziosi e tranquilli paesaggi ai ritmi caotici e frenetici delle città.

A Taiwan ci sono due capodanni: quello internazionale che si festeggia il 31 dicembre e quello cinese che si festeggia a  metà’ febbraio.

Il Natale viene festeggiato, più come un evento mondano e culturale, che come una festa religiosa. Per le strade della capitale,  Taipei, una città molto  attiva e dinamica, ma specialmente nella vecchia Dilhua Street, si notano tante decorazioni natalizie, alberi di natale, persone vestite da Babbo Natale, slitte, fuochi d’artificio e tante cose da mangiare come carne, pesce, caramelle e dolci. I negozi sono aperti  per tutta la notte, la metropolitana è  superaffollata, la gente proveniente da tutto il mondo si diverte per le strade della città o nelle numerosissime discoteche. La notte di Capodanno, la città brulica di persone che si ammassano per ammirare uno degli spettacoli  più belli al mondo, il grandioso spettacolo pirotecnico, stupefacenti e spettacolari fuochi d’artificio, che illuminano il grattacielo Taipei 101: l’edificio più’ alto del mondo.

Il Capodanno Cinese è la piú importante festivitá del calendario che inizia dal 1 al 15 giorno del primo mese lunare, e  precisamente il 7 febbraio, che determina l’inizio del cosiddetto  Anno del Topo. Questo Capodanno segna il “passaggio dal vecchio al nuovo”, ed è legato a diverse tradizioni e superstizioni: una di queste è l’usanza di appendere delle scritte di buon augurio. Ci sono tante decorazioni tra cui il drago che  è un simbolo tradizionale della cultura cinese.  In questi giorni ci si veste soprattutto di rosso e si addobbano le proprie case con oggetti portafortuna raffiguranti dei pesci. Sulle porte sono posti dei motti beneauguranti dipinti su tela o carta, oppure dei nodi di stoffa rossa. Fuori dalle porte, si  appendonodelle lanterne rosse realizzate in carta di riso che vengono staccate e portate in giro per le strade durante l’ultimo giorno del Capodanno,  cioè durante la festa delle lanterne. Poi nei vari mercatini notturni, aperti fino all’alba, tra le tante cose che si possono comprare c’è la “busta rossa “; è una busta nella quale ci sono dei soldi che a mezzanotte  i parenti si scambiano insieme agli auguri.

Topics: , Vacanze giovani