Thailandia

Ao Maya e Koh Phi Phi: la Thailandia da non perdere

La maggior parte di noi guardando il film di Danny Boyle The Beach, con Leonardo Di Caprio e Virginie Ledoyen, si è domandato dove si trovi quello splendido paradiso. La risposta è semplice: Maya Bay (Ao Maya) si trova in Thailandia, a Koh Phi Phi Leh.

Koh Phi Phi Leh è la più piccola delle due isole Phi Phi (Koh in tailandese significa per l’appunto isola) ma anche quella che accoglie ogni giorno dell’anno il numero maggiore di turisti che la raggiungono per una sosta più o meno breve che consenta di fare snorkeling e immersioni in un ambiente marino meraviglioso o semplicemente scattare una foto ricordo per dire “io ci sono stato” e far morire d’invidia gli amici.

Tutte le strutture ricettive di Phi Phi Island si trovano nella più grande delle due isole ovvero a Koh Phi Phi Don. In quest’isola, ben attrezzata, è anche possibile rilassarsi in uno dei numerosi ristoranti e mangiare frutti di mare freschi, oppure noleggiare imbarcazioni per visitare le grotte calcaree di Phang Nga Bay o concedersi un bagno di sole sulla sabbia finissima. L’inconveniente è che l’eccessivo afflusso turistico, soprattutto durante l’alta stagione (Nov-Mag), rende indispensabile prenotare con largo anticipo.

Qualora si decida di non soggiornare direttamente sull’isola, Phi Phi può essere facilmente raggiunta da Krabi o da Phuket, con motoscafi o imbarcazioni che organizzano escursioni giornaliere fornendo anche tutta l’attrezzatura necessaria per lo snorkeling.

Visitare la Thailandia e non concedersi una visita in questa zona bellissima nel Mar delle Andamane, caratterizzata da paesaggi da cartolina, con suggestive formazioni calcaree che spuntano fuori dall’acqua del mare stagliandosi contro il cielo, non è proprio possibile.